COMUNICATO PERSONALE

Alla luce della rilevanza pubblica e dell’attenzione che la stampa sta dedicando a questa vicenda,

il prof. avv. Stefano A. Cerrato

desidera chiarire – a tutela della propria immagine e reputazione e dell’onorabilità dell’Ateneo torinese al quale appartiene – di essere estraneo alle vicende che stanno coinvolgendo il dott. Stefano Cerrato, dirigente della società Juventus FC s.p.a., indicato da alcuni quotidiani come persona coinvolta nelle indagini per falso in bilancio e altri gravi reati societari.

Come si può infatti agevolmente verificare anche dai siti istituzionali (https://www.management.unito.it/do/docenti.pl/Show?_id=scerrato#tab-profilo e https://www.juventus.com/it/club/corporate-governance/leadership-team/Stefano-Cerrato) si tratta di un caso di semplice omonimia.

Il prof. avv. Stefano A. Cerrato augura al dott. Stefano Cerrato di dimostrare di essere pienamente estraneo alle gravi accuse che gli vengono mosse. Affrontare un processo penale è sempre un momento della vita molto delicato che incide profondamente anche sulla serenità umana dell’imputato.

“Sono professore ordinario di Diritto commerciale nell’Università di Torino e avvocato cassazionista. Dal 1° ottobre 2021 coordino la Sezione di Diritto del Dipartimento di Management formata da venti docenti di ruolo in diverse aree giuridiche.

Svolgo attività professionale forense e partecipo attivamente alla vita accademica, alle attività dell’Ordine degli Avvocati e all’aggiornamento professionale di avvocati, dottori commercialisti e notai come relatore in convegni, corsi e seminari. In università assisto studentesse e studenti nel loro percorso di studi e sono relatore e correlatore di tesi di laurea triennale, magistrale e di dottorato di ricerca.

Nel corso degli anni ho pubblicato più di duecentoventi lavori scientifici fra cui monografie, articoli, note di commento e contributi in volumi collettanei; collaboro saltuariamente con la redazione di Norme e tributi  del Sole-24ore del Lunedì pubblicando articoli.

Credo nell’innovazione e nei giovani: per questo sono anche socio del Club degli investitori per iniziative a sostegno delle start up.

Nel 2013 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano mi ha concesso l’onore dell’investitura a Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per carriera e meriti nella ricerca in ambito storico e scientifico; nel 2017 sono stato nominato dal Ministero della Difesa Ufficiale di complemento dell’Esercito Italiano; dal 2020 sono cavaliere mauriziano e dal 2021 cavaliere del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Dal 2020 ho conseguito annualmente il Primo Premio alla ricerca per l’Area del diritto del Dipartimento di management dell’Università degli Studi di Torino.

Ho inoltre conseguito per due anni consecutivi il Premio “miglior docente” del Dipartimento come secondo e terzo classificato della fascia dei professori ordinari.”

I servizi

La pandemia ha imposto a tutti di modificare anche radicalmente le proprie abitudini di vita e di lavoro.

Consapevole dell’importanza di assicurare sempre continuità di assistenza, professionalità e presenza, anche se a distanza, da marzo 2020 ho attivato processi organizzativi che mi permettono piena e totale operativià in remoto, sia nei rapporti con uffici giudiziari (depositi telematici, operazioni di cancelleria, udienze in collegamento audio/video) sia nel dialogo con il cliente.

In ogni caso, nella sede principale di Torino e negli uffici a Milano e Roma, in collaborazione con altri colleghi, con notai e commercialisti, offro assistenza a privati e imprese per affrontare al meglio i problemi e le sfide del business, in particolare per operazioni straordinarie, riorganizzazioni aziendali, governance e risk management, passaggi generazionali, controversie giudiziarie e arbitrali.

Mi occupo anche di crisi e procedure concorsuali, startup e contratti di rete, tutela dei segni geografici e «made in», e sono consulente dello Studio Notarile Morone in Torino. Il coinvolgimento, di volta in volta, delle professionalità più adatte alle esigenze del caso concreto e il lavoro in team sono la chiave per offrire un servizio adeguato alle aspettative del cliente.

Stefano A. Cerrato

Si laurea nel 2000, consegue il dottorato di ricerca in diritto commerciale nell’Università Bocconi nel 2005 e nello stesso anno entra nel ruolo dei ricercatori universitari della Facoltà di economia dell’ateneo torinese; diventa professore associato nel 2012 e professore ordinario nel 2018. Dal 2014 è anche docente presso la Struttura Universitaria Interdipartimentale in Scienze Strategiche (SUISS) dove contribuisce alla formazione dei giovani Ufficiali dell’Esercito Italiano.

Avvocato dal 2003, cassazionista dal 2009, svolge attività di consulenza stragiudiziale e di assistenza in giudizi, anche arbitrali, in materia civile, societaria e commerciale in genere; assiste imprenditori e imprese nella fase di start-up, nelle ristrutturazioni aziendali e nei passaggi generazionali, nelle acquisizioni e operazioni straordinarie (fusioni, scissioni, trasformazioni, trasferimenti d’azienda) e in fase di crisi; si occupa di contratti di rete, tutela dei segni geografici e «made in».

E’ relatore in convegni scientifici nonché docente in corsi di formazione professionale in diritto societario, diritto dell’arbitrato, contrattualistica.

Dal 2014 al 2018 è stato iscritto nell’elenco degli esperti ad alto livello di specializzazione dell’Autorità di regolazione dei trasporti.

E’ iscritto nell’Albo degli arbitri della Camera Arbitrale presso l’ANAC – Autorità Nazionale Anticorruzione per il triennio 2022-2024, dopo essere già stato iscritto nel triennio 2016-2019.

Negli anni ha svolto incarichi di arbitro unico e componente di collegi arbitrali sia in arbitrati ad hoc che in procedure amministrate dalla Camera Arbitrale del Piemonte e dalla Camera Arbitrale di Milano.

E’ stato componente effettivo della commissione per il concorso in magistratura indetto con d.m. 22 ottobre 2015 e membro della Commissione di abilitazione avvocati 2018 e della Commissione di concorso per la nomina di cinque Tenenti nel ruolo normale del Corpo di Commissariato dell’Esercito indetto con d.d.g. Persomil 11 marzo 2019.

Presiede la Commissione di vigilanza sugli accessi della Scuola di Management ed Economia, coordina la Sezione di diritto del Dipartimento ed i docenti dell’area di diritto commerciale e diritto privato dell’economia ed è componente della Commissione di pre-istruttoria per le sanzioni agli studenti.

E’ componente di redazioni e comitati scientifici di riviste giuridiche di rilevanza nazionale ed è co-fondatore e condirettore della rivista scientifica di fascia A Giurisprudenza arbitrale e componente della direzione nazionale della rivista scientifica di fascia A Giurisprudenza commerciale.

Da dicembre 2018 è inoltre componente del comitato scientifico del progetto start up JUR per la digitalizzazione delle procedure di mediazione e arbitrato.

Ultime notizie

Report

Rapporto “Emergenza COVID-19. Imprese aperte, lavoratori protetti“.

Seminari & convegni (ultimo semestre)

(con Francesca Culasso) Intelligenza artificiale e rischio d’impresa, relazione tenuta al Convegno annuale di Giurisprudenza commerciale in ricordo di Agostino Gambino di Firenze del 12 e 13 maggio 2022 intitolato «Diritto societario, digitalizzazione e intelligenza artificiale»;

(con Elena Zucconi Galli Fonseca) Intervento dal titolo «L’avvio del procedimento arbitrale: la domanda e la risposta» tenuto nell’ambito del ciclo di incontri «L’arbitrato» organizzato dalla Commissione scientifica dell’Ordine degli avvocati di Torino in data 4 maggio 2022;

Introduzione e moderazione dell’incontro di Torino del 15 marzo 2022 intitolato «Diritto delle imprese e intelligenza artificiale»;

Pubblicazioni recenti

Il regime europeo del «capitale sociale», in AA.VV., Le società, a cura di Paolo Montalenti, in AA.VV., Trattato di diritto privato dell’Unione Europea, diretto da G. Ajani e G.A. Benacchio, Torino, 2022, 187 ss.;

(con Massimo Boidi), Disparità di trattamento tra sindaci e revisori nel Codice della crisi, in Eutekne.info, 24 settembre 2022;

Appunti per una “via italiana” all’ESG: l’impresa “costituzionalmente solidale” (anche alla luce dei “nuovi” artt. 9 e 41, comma 3, Cost.), in Analisi giuridica dell’economia, 2022, 63 ss.;

(con Riccardo Michele Colangelo) Costituzione online e costituzione mediante smart contracts. Conferimenti e finanziamenti (obbligazioni, s.f.p.) in criptovaluta, in AA.VV., Trattato delle Società diretto da Vincenzo Donativi, Assago, 2022, 1087 ss.;

(con Brunella Brunelli) Meccanismi “alternativi” di risoluzione delle controversie societarie (mediazione, arbitrato, arbitraggio gestionale), in AA.VV., Trattato delle Società diretto da Vincenzo Donativi, Assago, 2022, 397 ss.;

Crisi, assetti adeguati e business judgment rule, in Corporate governance, 2022, 303 ss.

La qualità come driver per la ripresa economica nel mondo post-Covid: riflessioni su marchi collettivi e di certificazione, marchi storici e segni geografici, in Il Nuovo Diritto delle Società, 2022, 51 ss.;

(con Alessandro Rizzi, Enrico Sorano, Federico Riganti, Alessandro Stiari, Ernesto Macrì e Alberto Sardi) Civil Liability of Regional Health Services: The Case of the Piedmont Region, in International journal of environmental research and public health, 2021, fasc. 18, 9954 ss.;

Pianificazione, controllo, modelli di governance e modelli organizzativi nella prospettiva della crisi d’impresa, in Diritto ed economia dell’impresa, 2021, 692 ss.;

L’obbligo di istituire assetti adeguati nel prisma della “crisi” (dal Codice al d.l. 24 agosto 2021, n. 118), in Il Nuovo Diritto delle Società, 2021, 1289 ss.;

(coordinato da) (con Remo Maria Morone e Paolo Dal Checco), Criptoattività, criptovalute e bitcoin, a cura di Stefano Capaccioli, Milano, 2021;

(con Lisa Grossi) Elementi fondamentali di responsabilità amministrativo-contabile e danno erariale, Torino, 2021;

Anatomia giuridica di un contratto «singolare»: l’appalto pubblico. Un «tipo negoziale» al confine fra diritto amministrativo e diritto commerciale, Pisa, 2021;

Materiali

Con riferimento alla riforma delle procedure concorsuali, si veda il sito www.centrocrisi.it

Contatti

Scrivimi!

Uffici

Sede principale

via Mercantini 5

10121 Torino

+39 011 0243718

Sede di Milano

via Cerva n. 1

20122 Milano

+39 02 36551971

Sede di Roma

via Corridoni, n. 25

00195 Roma

+39 06 91132677